Aprire un franchising

aprire negozio

Al giorno d’oggi, non sono molte le persone che hanno voglia di mettersi in proprio, ma chi lo fa ha la possibilità di scegliere tra numerose soluzioni. Nell’ambito del commercio, ad esempio, una delle migliori opportunità è quella di aprire un negozio in franchising. Questa scelta può comportare consulenza, formazione e moltissimo aiuto durante l’avvio dell’attività. Pertanto, possiamo dire che questa soluzione è davvero intelligente e interessante sotto molti punti di vista. Ma andiamo a scoprire nel dettaglio cosa significa aprire un franchising e quali sono le principali operazioni da fare prima di cominciare.

 

Aprire un franchising: ecco i primi passi

Come abbiamo detto, aprire un negozio in franchising è molto più semplice rispetto all’apertura di un punto vendita normale. Tuttavia, ci sono alcune cose da fare per riuscire ad ottenere ottimi risultati fin da subito. Il primo passo è la ricerca: che tipo di franchising vorreste? Certamente avrete l’imbarazzo della scelta, ma il consiglio è di optare per qualcosa che sia di tendenza. Ad ogni modo, oltre a scegliere qualcosa che può conquistare sempre nuovi clienti, è fondamentale optare per una tipologia di negozio che vi piaccia, soprattutto se sarete voi a portarlo avanti. Infatti, il contratto di franchising dura diversi anni e sicuramente non potrete farlo funzionare bene se siete annoiati, demotivati o non interessati a quello che vendete. Una volta trovata la tipologia di negozio giusto per voi, cercate di scoprire il più possibile sull’azienda, sulla tipologia di contratto e sui prodotti. Se possibile, prima di incontrare un loro incaricato, andate a parlare con un commerciante che ha scelto la stessa azienda per il franchising del proprio negozio. Questo vi aiuterà molto.

 

Dalla location ai vantaggi di un franchising: ecco cosa dovreste considerare

Una volta trovata la soluzione ideale per voi, dovrete trovare la location adatta, rispettando le indicazioni del franchisor e cercando una zona molto frequentata, in maniera tale da garantirvi la clientela. Questa ricerca potrebbe non essere semplice, in quanto rispettare i requisiti e trovare un fondo commerciale nelle collocazione ideale non è semplice. Tuttavia, una volta trovato, un incaricato del franchising verrà a visitarlo. Se darà la sua approvazione, potranno partire le eventuali ristrutturazioni e da lì vi diranno esattamente tutto quello che dovrete fare. Prima di stipulare il contratto di franchising, sarà opportuno contattare il commercialista e capire quale tipologia di impresa dovreste aprire e registrare alla Camera di Commercio.

Dopo aver seguito le procedure burocratiche arriveranno i vantaggi del franchising. Nella maggior parte dei casi, oltre ai prodotti, i franchisor provvedono a fornire mobili adeguati, insegne già pronte e bancone. In più, si occupano di effettuare l’allestimento e di dare all’affiliato tutti i consigli del caso, nonché fornirgli un’attenta formazione. Pertanto, dalla preparazione del negozio fino all’apertura (e anche dopo), avrete un supporto costante e completo. In poche parole, il franchising è uno dei modi per avviare un’impresa con una maggiore tranquillità e con un sostanzioso sostegno, sapendo già quale strada seguire.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*