Cos’è il bruxismo

Bruxismo

Il bruxismo è una sindrome che porta chi ne è affetto a digrignare e serrare i denti, soprattutto di notte. Si presenta anche sotto altre forme, come il serrare le mandibole, senza interessare il contatto tra i denti, ma accade più raramente. In altri casi può manifestarsi anche nelle ore diurne.
Il contatto e lo sfregamento ripetuto di mascella e mandibola, nel tempo può provocare danni ai denti, che appaiono scheggiati, come se stessero consumando sotto l’effetto di questa “abitudine” involontaria.
Le cause, infatti, sono molto spesso di origine psicologica in quanto conseguenza dell’accumulo di tensione, stress e di una vita frenetica unita alla stanchezza. La stessa tensione e quindi il bruxismo può portare a cefalee muscolo-tensive, dolore ai mascellari e fastidi nella masticazione e nell’occlusione dentale.
Dal punto di vista odontoiatrico la soluzione può essere l’applicazione del bite, uno strumento in resina, che si applica per evitare il contatto tra i denti e allentare la tensione nell’area temporo-mandibolare. Di solito si usa solo durante la notte.

 

Combattere il bruxismo con le faccette dentali

Le faccette dentali sono un rimedio dell’odontoiatria estetica, ma per la loro natura possono essere considerate anche una soluzione ortodontica per chi soffre di bruxismo.
L’applicazione delle faccette dentali, oltre a correggere dei difetti di forma, posizione o macchie dei denti, rinforza la struttura degli elementi dentari.
I materiali di cui sono composte le faccette dentali, come la ceramica e la porcellana, che riproducono sorprendentemente la lucentezza dei denti naturali, sono anche noti per la loro robustezza.
Le facciate dentali nonostante siano estremamente sottili, possono servire ad allungare un dente consumato dal bruxismo, restituendo una forma armonica e senza il pericolo che questo possa di nuovo subire danni. Le sottili lamine sono cementate sulla superficie del dente naturale con bioadesivi speciali, che sopportano egregiamente le normali sollecitazioni della masticazione e anche quelle del bruxismo.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*